Cucina
comment 1

Ricetta – Strudel di Mele

Lo strudel è un dolce tipico del Trentino Alto Adige a base di mele e cannella. Mi è sempre sembrato il dolce dell’autunno, ricco di odori e di sapori caldi e avvolgenti che però non mi ha mai appassionato per via delle mele cotte (non le amo). Nelle ultime settimane però ho assaggiato varie ricette che prevedevano la cottura delle mele prima di metterle nel forno ottenendo così delle mele cotte morbide e delizose che si sposano alla perfezione con il croccante delle noci e dei pinoli!

Girovagando per il web ho notato che la pasta per fare lo strudel varia da ricetta a ricetta: c’è chi usa la pasta sfoglia, chi la pasta frolla e chi -come me- usa la pasta strudel. Per motivi pratici capisco perfettamente chi compra il rotolo di pasta sfoglia per fare lo strudel ma a livello calorico la pasta strudel è tutt’altra cosa grazie all’assenza di burro, inoltre è la pasta adatta allo strudel quindi chi meglio di lei? 

Strudel

Pasta Strudel
  • 125 gr di farina 00
  • 30 gr di acqua tiepida
  • un uovo
  • un cucchiaio di olio evo
  • un pizzico di sale
Ripieno dello Strudel
  • 700 gr di mele gialle (pesate senza sbucciare)
  • 50 gr di zucchero
  • 50 gr di pan grattato 
  • una noce di burro 
  • una manciata di pinoli (circa 20 gr)
  • 30 gr di uvetta
  • un cucchiaino di cannella
  • 2 cucchiai di Rhum 
  • 6-7 noci

 

Procedimento
  1. Prendete una ciotola e versatevi la farina, il sale e l’uovo e mischiate con un cucchiaio finché l’uovo non assorba la maggior parte della farina.
  2. Aggiungete poco a poco l’acqua e in seguito l’olio, mischiate fino ad ottenere un composto omogeneo {Aggiungete un cucchiaio di farina in più se risulta troppo appiccicoso}. Riponete il composto a riposare in frigo per almeno 20 minuti e intanto preparate il ripieno.
  3. Sbucciate le mele e tagliatele a pezzetti molto piccoli!
  4. Mettete burro e pan grattato in una padella abbastanza grande (dovrete metterci le mele) e fate dorare il pan grattato.
  5. Aggiungete le mele e il rhum alla padella e fate cuocere per 5-6 minuti, o finché non diventano morbide.
  6. Aggiungete uvetta, noci e pinoli. Spolverate poi con zucchero e cannella. Lasciate cuocere altri 2 minuti sul fuoco basso. Riscaldate il forno ventilato a 170°.
  7. Prendete la pasta strudel e stendetela con un matterello su un foglio di carta forno infarinato fino ad ottenere una pasta sottilissima in modo che si riesca a vedere una scritta che sta sotto (se avete una tovaglia sotto la pasta devono essere chiari i disegni della tovaglia!). Deve uscire un rettangolo di circa 30×40 cm, non meno.
  8.  Versate il ripieno dello strudel sulla pasta lasciando 3-4 cm ai bordi e aiutatevi a chiuderlo facendo rotolare la pasta strudel aiutandovi col foglio di carta forno! Spennellate con del burro fuso la pasta in superficie.
  9. Infornate a 170° nel forno ventilato per circa 30 minuti e verificate che la pasta sia dorata!

strud2

Ora godetevi lo strudel! 

xoxo DanielaV

Filed under: Cucina

by

Sono Daniela, 20 anni, adoro dare idee e trovare ispirazione nella lettura, ormai mia compagna fidata, riposo della mente e viaggio del cuore. Mi piace moltissimo cucinare: con un buon dolce o una buona pasta coi pomodorini si risolve tutto! Appassionata del fitness e della fotografia. Sono un po' tutto e un po' niente, vorrei avere qualche ora in più al giorno.

1 Comment

  1. Pingback: Diary - Bologna+Mostra di Escher - Daniela Volpe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *