Cucina
Leave a comment

Ricetta – Caponata Napoletana

La Caponata con freselle e pomodori è perfetta per una cena leggera ma di gusto adatta a chi non ha proprio voglia di cucinare. Ecco così che con una manciata di ingredienti si prepara un piatto buonissimo e fresco (cosa c’è di meglio?). Ma molti di voi non sanno cos’è la “fresella”, vero? La fresella, o frisedda, o frisa è un pane biscottato che, nel periodo estivo, è molto presente sulle tavole del sud Italia: nella mia dispensa è sempre presente perché è un perfetto sostituto della pasta e del pane quando mi dimentico di comprarlo o quando non voglio aspettare 15-20 minuti per cucinare la pasta. Ricordatevi che è pane essiccato pertanto bisogna mangiarne di meno, in peso, del pane normale: 50, massimo 60 gr a cena vanno più che bene!

Ingredienti

  • Rucola
  • 50 gr di Freselle
  • 1 pomodoro
  • 50 gr di caciocavallo
  • un hambuger da 80-100 gr ( mi era avanzato dal pranzo!)
  • Olio, sale e condimenti vari ( basilico? Odori vari?)

Questa è la caponata che ho preparato io ma voi siete liberi di aggiungere: uova sode, olive nere, capperi, uvetta, insalata, patate lesse, mozzarella, ricotta, tonno.. Quello che più vi piace! Se volete un confronto sulle quantità lasciatemi un commento sotto :)

IMG_20140325_210333

Procedimento

  1. Bagnate le freselle con acqua del rubinetto fresca senza farle ammorbidire troppo e mettetele alla base del piatto.
  2. Pulite i pomodori e tagliateli a pezzettoni, metteteli sopra le freselle.
  3. Tagliate hamburger/caciocavallo e poggiate sopra al tutto.
  4. Condite con 2 cucchiai d’olio e un pizzico di sale! Ora aggiungete la rucola e mischiate.

Buon Appetito!

Filed under: Cucina

by

Sono Daniela, 20 anni, adoro dare idee e trovare ispirazione nella lettura, ormai mia compagna fidata, riposo della mente e viaggio del cuore. Mi piace moltissimo cucinare: con un buon dolce o una buona pasta coi pomodorini si risolve tutto! Appassionata del fitness e della fotografia. Sono un po' tutto e un po' niente, vorrei avere qualche ora in più al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *