Libri
Leave a comment

Libri – Trilogia Hunger Games

La famosissima trilogia degli Hunger Games ha attratto l’attenzione di tutti nell’ultimo anno, anche la mia: ho guardato il primo film ed ha attratto la mia curiosità, ma non abbastanza per farmi iniziare a leggere i libri, ma il secondo film ha portato molto entusiasmo e quindi 10-15 giorni prima de La Ragazza di Fuoco ho deciso di iniziare a leggere la famosissima saga: in una settimana li ho letti tutti e tre

Primo Libro:Hunger Games – Suzanne Collins


large (2)

Descrizione: Quando Katniss urla “Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!” sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell’estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell’Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l’audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta.
Nella sua squadra c’è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c’è spazio per l’amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.

Frasi:

Io non voglio che mi cambino. Che mi trasformino in quello che non sono. Non voglio essere solo un’altra pedina del loro gioco. Vorrei solo trovare un modo per dimostrargli che non sono una loro proprietà. Se proprio devo morire, voglio rimanere me stesso. – Peeta

Qualche volta, quando le cose vanno particolarmente male, la mia mente mi regala un sogno felice. Un’uscita nei boschi con mio padre. Un’ora di sole e una torta con Prim. -Katniss

Potremmo farlo, sai? Lasciare il Distretto. Scappare. Vivere nei boschi. Tu e io potre

mmo farcela. -Gale

Finché riuscirai a trovare te stessa, non morirai mai di fame. -Il padre di Katniss

Secondo Libro: Hunger Games, La ragazza di Fuoco – Suzanne Collins (Book 2)

Descrizione: In seguito agli eventi del primo libro una ribellione contro Capitol City monta nei distretti, e Katniss e il suo compagno Peeta sono costretti a ritornare nell’arena in occasione di un’edizione speciale degli Hunger Games.  large (1)

Frasi:

Ad un certo punto, devi smettere di correre, girarti e affrontare chi ti vuole morto. La cosa più difficile è trovare il coraggio per farlo. -Katniss

Sarebbe stato meglio se fosse stato più facile da odiare. -Gale su Peeta

Potresti vivere cento vite e ancora non lo meriteresti, lo sai? -Haymitch

Se tu muori e io sopravvivo, non avrò più ragione di vivere, una volta tornato al nostro distretto. Tu sei tutta la mia vita – mi dice. – Non sarei mai più felice. – Faccio per ribattere, ma lui mi mette un dito sulle labbra. – Per te è diverso. Non sto dicendo che non sarebbe dura. Ma ci sono altre persone che renderebbero la tua vita degna di essere vissuta. ( Peeta a Katniss)

tumblr_mxyy2eSnSK1s9skamo2_500

Terzo Libro: Il canto della rivolta

Descrizione: Contro ogni previsione, Katniss Everdeen è sopravvissuta all’Arena degli Hunger Games. Due volte. Ora vive in una bella casa, nel Distretto 12, con sua madre e la sorella Prim. E sta per sposarsi. Sarà una cerimonia bellissima, e Katniss indosserà un abito meraviglioso. Sembra un sogno… Invece è un incubo. Katniss è in pericolo. E con lei tutti coloro a cui vuole bene. Tutti coloro che le sono vicini. Tutti gli abitanti del Distretto. Perché la sua ultima vittoria ha offeso le alte sfere, a Capitol City. E il presidente Snow ha giurato vendetta. Comincia la guerra. Quella vera. Al cui confronto l’Arena sembrerà una passeggiata.

Piccola critica sul terzo libro (quello che più ho amato): non capisco il finale, non lo capisco: per quale cavolo di motivo Katniss sta con lui? E’ debole, non è forte, fa lo schiavetto: lo chiami amore? BOH. E poi.. Gale che fine fa? 1 rigo, neanche. Neanche un addio? Si sono amati così tanto che hanno preferito non vedersi più? Ho amato quest’ultimo libro perché, nonostante queste imperfezioni finali, ha senso. E’ perfetto così, anche se avrei preferito altro.

 Frasi (tutto il libro è magnifico ma ecco la mia preferita):

Quello di cui ho bisogno è il dente di leone che fiorisce a primavera. Il giallo brillante che significa rinascita anziché distruzione. La promessa di una vita che continua, per quanto gravi siano le perdite che abbiamo subito. Di una vita che può essere ancora bella. E solo Peeta è in grado di darmi questo. Così, quando sussurra: “Mi ami. Vero o falso?” io gli rispondo: “Vero.”

Questi non sono libri che si leggono, si bevono e si vivono tutto d’un fiato: letti tutti in meno di una settimana, la notte non riuscivo a dormire perché volevo continuare a leggere. La saga della Collins non è solamente un fantasy, è anche una denuncia al potere capitalista, alla ribellione che si tramuta in dittatura. Molto simile ad 1984, ma con toni più leggeri, Katniss sfida Panem, sfida il presidente, e sfida la capa dei ribelli, non è l’eroina fragile ma neanche l’eroina perfetta: è forte, scorbutica, calcolatrice ed egoista, sino alla fine, sino all’ultimo rigo. Consiglio questo libro a tutti, è molto scorrevole e tratta delle forti tematiche in maniera non troppo pesante ma riesce a far riflettere.

tumblr_mxy6h6nZ771qe8zmko2_500

xoxo 

Daniela

 

Filed under: Libri

by

Sono Daniela, 20 anni, adoro dare idee e trovare ispirazione nella lettura, ormai mia compagna fidata, riposo della mente e viaggio del cuore. Mi piace moltissimo cucinare: con un buon dolce o una buona pasta coi pomodorini si risolve tutto! Appassionata del fitness e della fotografia. Sono un po' tutto e un po' niente, vorrei avere qualche ora in più al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *